Viaggia sicuro
Proteggi il valore
del tuo acquisto.
Inclusa nel prezzo
la garanzia
da danni accidentali
su migliaia di prodotti.
Solo da noi
Garanzia
24 mesi di protezione
da danni accidentali,
riparazione
o sostituzione

in caso di
foratura o danno.
Scopri di più
Torna ad elenco articoli del blog

Pneumatici estivi, invernali e 4 stagioni: caratteristiche e differenze

Pubblicato in Consigli, Pneumatici da , giovedì 18 giugno 2015 0

Gli pneumatici estivi

Quando si parla di pneumatici estivi si fa riferimento a quelle gomme che hanno la possibilità di essere impiegate in tutte le stagioni senza avere particolari problemi di aderenza nelle diverse situazioni ambientali che si trovano ad affrontare.

Pneumatici GeneralPer scegliere quale montare sulla propria vettura è sufficiente controllare quanto riportato sul libretto di circolazione; infatti, le misure indicate su tale documento sono tutte ideali per essere montate (ad esclusione di quelle accanto alle quali è riportata la dicitura M+S), sempre che il codice relativo al carico e alla velocità sia superiore o uguale a quello indicato. Ad ogni modo è opportuno indicare come le basse temperature possono portare la mescola ad indurirsi, causando una diminuzione della tenuta su strada e, quindi, della sicurezza. Per tale motivo, soprattutto chi abita in zone nelle quali gli inverni sono particolarmente rigidi, dovrebbe sostituire gli pneumatici estivi con quelli invernali.

Gli pneumatici invernali

Gli pneumatici invernali, vengono realizzati appositamente per consentire al guidatore di affrontare in tutta sicurezza i tracciati bagnati oppure resi scivolosi dal ghiaccio o dalla neve.

pneumatici invernali neveIn particolare, tali gomme si caratterizzano per la presenza di una mescola specifica, che riesce a garantire una grande efficienza in caso di temperature basse (lo stesso, invece, non si verifica nel periodo estivo, quando le temperature sono eccessivamente elevate). Inoltre, a cambiare rispetto alle gomme estive è il battistrada, che presenta un disegno con tasselli decisamente più alti e che si avvale di speciali lamelle che consentono alla gomma di godere di un’ottima presa anche su strade ghiacciate.

All’interno del libretto sono segnalati gli pneumatici invernali che è possibile utilizzare per la propria vettura; si tratta di quelli che riportano la marchiatura M+S. Oltre alle gomme indicate, però, in questo caso ne potranno essere adottate anche altre dotate di misure diverse.

È lo stesso codice della strada a permettere di montare pneumatici termici che abbiano dei codici di velocità minori rispetto a quelli riportati sul libretto. È stato stabilito, comunque, un codice minimo, il “Q”. Nessuna concessione, invece, per l’indice di carico che, anche in questo caso, dovrà risultare maggiore o uguale a quello presente sulla carta di circolazione.

Fate attenzione però, la circolazione con il codice di velocità inferiore a quanto riportato sul libretto è consentita esclusivamente nel periodo invernale. Dal 15 Aprile al 15 Novembre se scegliere di mantenere le coperture invernali dovrete essere sicuri di disporre di pneumatici invernali con codice di velocità uguale o superiore a quanto riportato sul libretto.

Gli pneumatici 4 stagioni

Test sui pneumatici quattro stagioniOltre a quelli estivi ed invernali esistono anche gli pneumatici 4 stagioni, che rappresentano un compromesso tra le altre due categorie. Sono consigliati soprattutto alle persone che sono abituate a percorrere pochi chilometri nel corso dell’anno e che, pertanto, finirebbero per terminare il ciclo di vita sia dei pneumatici estivi che di quelli invernali non prima di 4 o 5 anni.

Per quanto riguarda la loro struttura, solitamente viene utilizzata una mescola estiva, alla quale viene abbinato un disegno del battistrada invernale, oppure si procede in modo opposto.

Anche per gli pneumatici 4 stagioni viene utilizzata la marchiatura M+S o, in alternativa, quella M&S. Infine, è importante ricordare che il codice stradale riconosce come pneumatici in grado di sostituire le catene da neve solo quelli che riportano la sigla M+S e M&S. Visto che anche alcuni SUV presentano sugli pneumatici tali sigle, è opportuno valutare attentamente se le gomme sono effettivamente adatte per circolare in modo sicuro nei periodi invernali.

I nuovi pneumatici Michelin Cross Climate

Michelin ha introdotto sul mercato proprio a Marzo 2015 un nuovo pneumatico che presenta caratteristiche innovative, Michelin Cross Climate si presenta infatti come la panacea per la maggior parte degli automobilisti, mescolando assieme caratteristiche tipiche dei pneumatici invernali all’interno di un pneumatico estivo, e consentendo di ottenere il risultato di un pneumatico che al contempo estivo ed invernale.

CrossClimate è il primo pneumatico estivo Michelin dotato di certificazione invernale: marcatura M+S 3PMSF (3 Peak Mountain Snow Flake).

Scegliendo pneumatici Michelin Cross Climate potrete dire addio al cambio gomme estivo/invernale. Ma soprattutto disporre di pneumatici in grado di garantire la massima sicurezza tutto l’anno, dotati di prestazioni tipiche di un pneumatico estivo in estate e di un pneumatico invernale in Inverno.

Frutto di anni di ricerche, Michelin Cross Climate utilizza una mescola del battistrada innovativa che conferisce a questo pneumatico una flessibilità ai massimi livelli, con qualsiasi temperatura, garantendo sempre la massima aderenza al suolo, in ogni condizione meteo (fondo innevato, bagnato o asciutto).

Controlla il prezzo di Cross Climate nella tua misura

Partecipa alla discussione

{{newComment.error.msg}}

Commenti

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo ed esprimere il tuo parere!