Viaggia sicuro
Proteggi il valore
del tuo acquisto.
Inclusa nel prezzo
la garanzia
da danni accidentali
su migliaia di prodotti.
Solo da noi
Garanzia
24 mesi di protezione
da danni accidentali,
riparazione
o sostituzione

in caso di
foratura o danno.
Scopri di più

Pneumatici

Se possedete un auto, prima o poi avrete bisogno di sostituire i pneumatici.

Che siate uomini, donne, zie o nonni; con una guida sportiva o prudente, alla guida di una piccola utilitaria, di una berlina con 300 cavalli o di un pesante SUV, ci sono pneumatici giusti per voi.

Consultate il nostro catalogo con oltre 1600 diversi modelli di pneumatici o chiamate il nostro servizio clienti per una consulenza gratuita, e vi aiuteremo a scegliere i pneumatici giusti per le vostre esigenze.

I migliori per comfort e durata
Altamente raccomandato
5 test indipendenti
Altamente raccomandato
6 test indipendenti
Altamente raccomandato
6 test indipendenti
I migliori pneumatici sportivi
Esemplare
4 test indipendenti
Esemplare
5 test indipendenti
Altamente raccomandato
5 test indipendenti
I migliori pneumatici 4 stagioni
Esemplare
4 test indipendenti
Altamente raccomandato
6 test indipendenti
Molto buono
6 test indipendenti

Perché i pneumatici sono importanti

I pneumatici sono l’unico punto di contatto con il suolo della vostra auto. Quando sterzate, frenate e accelerate sono i pneumatici a trasmettere a terra le vostre manovre; ed il vostro veicolo risponderà tanto meglio o tanto peggio a seconda delle caratteristiche dei pneumatici che avrete scelto.

I pneumatici sono il più importante sistema di sicurezza attivo presente sulla vostra auto; sono direttamente responsabili degli spazi di arresto in frenata e della tenuta di strada, in curva e durante manovre di emergenza (come ad esempio per evitare un ostacolo).

Una vettura moderna che percorre una strada a 100 km l’ora necessita di circa 40 metri per arrestarsi completamente con una frenata di emergenza su asfalto asciutto. Ma la scelta dei pneumatici può trasformare lo spazio necessario da 40 a ben 60 metri; e sul bagnato la differenza è ancora superiore.

Quando le condizioni climatiche cambiano, con pioggia, temperature basse o addirittura ghiaccio o neve, per rendere sicuro il proprio viaggio è necessario essere dotati di pneumatici di buona qualità, non eccessivamente usurati, non irrigiditi dal tempo e gonfiati alla giusta pressione.

Quando il battistrada è usurato la tenuta sul bagnato è compromessa e la resistenza all’aquaplaning si riduce, così il rischio di incidente aumenta. Un pneumatico non gonfiato alla pressione prescritta non aderisce correttamente al suolo e si surriscalda pericolosamente, oltre a compromettere la stabilità del veicolo e la guidabilità della vostra auto può anche esplodere.

Se dove abitate gli inverni sono rigidi, con temperature inferiori ai 7 gradi centigradi, oppure se nel periodo invernale frequentate spesso la montagna e vi ritrovate a percorrere strade con neve o ghiaccio, è indispensabile dotare la vostra auto di pneumatici appositamente progettati per l’inverno. In condizioni di asfalto ghiacciato o innevato durante una frenata di emergenza un pneumatico invernale vi permette di arrestare una vettura moderna in un spazio di circa 50 metri; ma se non avete provveduto a sostituire i pneumatici estivi con pneumatici invernali potreste ritrovarvi nella spiacevole condizione di riuscire ad arrestare la vostra auto solo urtando quella che procede davanti a voi.

Cambio gomme: quando è il momento giusto?

Matteo Lecca il 08/04/2019 10.03.00

Prima o dopo qualunque automobilista si trova a dover fare i conti con il cambio gomme, ma qual è il momento giusto per sostituire i pneumatici? Ci sono diversi segnali che indicano quando è necessario cambiare le coperture della propria auto e basta saperli cogliere per capire il momento più adatto per provvedere a tale […]

Leggi tutto l'articolo

Pneumatici usati: sono una valida alternativa?

Matteo Lecca il 25/02/2019 12.31.40

Acquistare pneumatici usati non è vietato dalla legge, per cui possono essere ritenuti una valida alternativa alle gomme nuove? Prima di compiere una scelta di questo tipo è necessaria un’attenta valutazione dei pro e dei contro, tenendo come elemento di riferimento la sicurezza. Il costo spesso piuttosto elevato delle coperture nuove può spingere gli automobilisti […]

Leggi tutto l'articolo

Quando è il momento di cambiare i pneumatici?

Matteo Lecca il 21/02/2019 18.56.36

È il momento di cambiare i pneumatici quando il battistrada risulta usurato: sì, certo, ma il livello di usura cambia a seconda del produttore. Questo significa che alcune gomme si consumano in minor tempo di altre? Sì, ma non soltanto: il livello del consumo della superficie del battistrada si misura in base alla profondità degli […]

Leggi tutto l'articolo

Come funziona il rotolamento dei pneumatici?

Matteo Lecca il 16/01/2019 12.39.48

Fra i parametri da considerare prima di acquistare pneumatici per la propria vettura vi è la resistenza al rotolamento, aspetto al quale i produttori di gomme prestano sempre maggiore attenzione poiché incide significativamente sui consumi di carburante; avere a bordo pneumatici affidabili ed efficienti è fondamentale, e lo è altrettanto che dispongano di una bassa resistenza al rotolamento, riducendo in tal modo i consumi del veicolo. Questo perché circa il 20% del carburante viene consumato per superare la resistenza al rotolamento, vale a dire che per ogni cinque pieni di carburante, uno è destinato unicamente a vincere la resistenza dovuta al rotolamento.

Certo, per un automobilista non è semplice comprendere il grado di incidenza sul consumo della resistenza al rotolamento di un modello di pneumatico e la dicitura “bassa” fornisce solamente un’indicazione superficiale tutt’altro che esaustiva. Per comprendere meglio ciò di cui si parla, è bene precisare che con la definizione “resistenza al rotolamento” si intende la forza che si oppone al moto della gomma, la quale tende a deformarsi nel punto di contatto col fondo stradale per via del peso della vettura che deve sopportare. Tale deformazione comporta una perdita di energia e per contrastarla il motore è chiamato a compiere uno sforzo supplementare, incrementando così i consumi del carburante. La resistenza totale è data per il 60% dall’aria, per il 20% da resistenze di tipo meccanico e per il restante 20% dalla resistenza, appunto, del rotolamento delle gomme. Per aiutare a capire in termini numerici quanto la resistenza al rotolamento incide sui consumi, basti sapere che ridurre tale resistenza del 6% consente di diminuire i consumi di circa l’1%. Va precisato che non si può azzerare del tutto la resistenza al rotolamento, è però possibile limitarla in maniera tale da contenere i consumi di carburante.

L’evoluzione nel campo della resistenza al rotolamento

Alla base della resistenza al rotolamento c’è il rapporto fra chilogrammi e tonnellate, ovvero la forza necessaria per spostare il peso della vettura. I progressi ottenuti grazie alla tecnologia soprattutto negli ultimi tre decenni sono stati impressionanti; gli addetti ai lavori sottolineano il fatto che circa trenta anni fa erano necessari 30 chilogrammi di forza per poter muovere un veicolo del peso di 1 tonnellata, mentre al giorno d’oggi ne sono sufficienti meno di 10, proprio per via del lavoro di ricerca e sviluppo effettuato nell’ambito della resistenza al rotolamento. Alla base dei pneumatici che vantano una bassa resistenza al rotolamento c’è dunque un complesso lavoro tecnologico che ha permesso di raggiungere risultati eccellenti, è dunque inevitabile che il costo di questi prodotti sia più elevato. Tale spesa però si traduce in un risparmio consistente già a medio termine, poiché garantisce un minor consumo di carburante. Ecco perché questo parametro non deve essere assolutamente trascurato nel momento in cui si valuta l’acquisto di nuovi pneumatici, in quanto insieme ad affidabilità e prestazioni da parte delle gomme è possibile anche ottenere un certo risparmio usufruendo di un ridotto consumo di carburante.

Leggi tutto l'articolo

Gomme all season o stagionali: quali preferire?

Matteo Lecca il 14/01/2019 12.33.46

Al momento di acquistare pneumatici nuovi per la propria vettura, gli automobilisti si trovano davanti ad un bivio: scegliere le gomme all season oppure quelle stagionali – invernali o estive – a seconda della stagione? Soprattutto da qualche anno a questa parte, le coperture quattro stagioni rappresentano un’alternativa valida, poiché grazie agli sviluppi tecnologici sono […]

Leggi tutto l'articolo