Viaggia sicuro
Proteggi il valore
del tuo acquisto.
Inclusa nel prezzo
la garanzia
da danni accidentali
su migliaia di prodotti.
Solo da noi
Garanzia
24 mesi di protezione
da danni accidentali,
riparazione
o sostituzione

in caso di
foratura o danno.
Scopri di più
Torna ad elenco articoli del blog

Report RAI 3, fate attenzione a quel maledetto ruotino di scorta

Pubblicato in Mondo motori da , venerdì 6 ottobre 2017 0

Se vi dovesse capitare di trovare uno dei pneumatici installati sotto la vostra auto sgonfio o danneggiato potreste essere sorpresi di scoprire che nel bagagliaio della vostra auto non c’è più la classica ruota di scorta ma solo un piccolo ruotino.

Una volta installato il ruotino di scorta sotto la propria auto la domanda legittima è quanti km si possano percorrere con il ruotino ed a che velocità massima.

Qualche anno fa in un divertente servizio della trasmissione Report, i giornalisti di Rai 3 testarono su strada ed in pista con un collaudatore le prestazioni di un auto equipaggiata con il ruotino e le reazioni degli automobilisti.

Che cos’è il ruotino

Per capire i limiti del ruotino di emergenza bisogna prima di tutto capire che cos’è veramente.

Si tratta di un pneumatico dalle dimensioni estremamente ridotte, ha dimensioni diverse da quelle degli altri pneumatici installati, è sempre molto più stretto, ha un altezza da terra diversa ed una profondità del battistrada di pochi millimetri. Anche la struttura della carcassa è diversa, più debole e meno robusta di un pneumatico normale.

I problemi che può causare

Il ruotino è una soluzione solo in caso di emergenza. Come evidenziato dai test in pista con collaudatore effettuati da Report, molti sono i problemi che emergono durante la guida utilizzando il ruotino.

La minore altezza dal suolo si percepisce immediatamente durante l’inserimento in curva e l’auto “tira” da un lato, sottoponendo anche la meccanica dell’auto, in particolare il differenziale, a sforzi non previsiti.

Anche in frenata il comportamento dell’auto è compromesso, la minore larghezza del battistrada del ruotino, la sua diversa altezza ed il limitato spessore del battistrada allungano gli spazi di frenata e rendono scomposta la traiettoria dell’auto durante l’arresto.

Se il limite di velocità previsto durante l’impiego del ruotino non viene rispettato potrebbe esplodere, perché girando a velocità maggiore il surriscaldamento, la maggiore pressione dell’aria (il ruotino è gonfiato a 4 atmosfere) e la limitata robustezza strutturale ne rendono possibile l’esplosione.

La limitata profondità del battistrada lo rende facilmente soggetto al fenomeno dell’aquaplaning, in caso di ristagno d’acqua il ruotino galleggia sulla superficie dell’acqua con il rischio che l’auto sbandi perdendo il controllo.

Inoltre non è catenabile in caso di neve.

Quanto usare il ruotino di emergenza.

L’utilizzo del ruotino deve essere limitato, utilizzatelo lo stretto indispensabile per raggiungere il più vicino gommista, a velocità molto moderata, il limite di 80km/h è assolutamente invalicabile e si consiglia di non superare i 40/50 km/h.

In presenza di pioggia o ristagno d’acqua moderare ulteriormente la velocità.

Partecipa alla discussione

{{newComment.error.msg}}

Commenti

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo ed esprimere il tuo parere!