Viaggia sicuro
Proteggi il valore
del tuo acquisto.
Inclusa nel prezzo
la garanzia
da danni accidentali
su migliaia di prodotti.
Solo da noi
Garanzia
24 mesi di protezione
da danni accidentali,
riparazione
o sostituzione

in caso di
foratura o danno.
Scopri di più
Torna ad elenco articoli del blog

Pneumatici usati: sono una valida alternativa?

Pubblicato in Consigli, Pneumatici da , lunedì 25 febbraio 2019 0

Acquistare pneumatici usati non è vietato dalla legge, per cui possono essere ritenuti una valida alternativa alle gomme nuove? Prima di compiere una scelta di questo tipo è necessaria un’attenta valutazione dei pro e dei contro, tenendo come elemento di riferimento la sicurezza. Il costo spesso piuttosto elevato delle coperture nuove può spingere gli automobilisti a cercare soluzioni differenti nel mercato dell’usato, con l’obiettivo principale di risparmiare qualcosa sulla spesa, tuttavia se il risparmio deve andare a discapito della sicurezza – senza fare cenno alle prestazioni – allora tale scelta è senza dubbio controproducente. A livello legislativo, i pneumatici possono essere considerati legali fino al raggiungimento del limite di 1,6 millimetri per quanto riguarda lo spessore delle scanalature, per cui finché rientrano in tale limite si possono vendere e acquistare.

Nelle transazioni fra privati, però, non è possibile sapere come quelle gomme sono state impiegate e neppure su quali veicoli, perciò per quanto inferiore possa essere la spesa il risparmio non trova giustificazione a causa delle numerose incognite; se non si ha la possibilità di verificare in prima persona lo stato dei pneumatici, non si può conoscere lo spessore del battistrada (magari superiore solo di poco al limite stabilito) né le condizioni generali delle coperture, che possono presentare danni non visibili. Ancora, lo spessore può essere abbondantemente sopra il limite legale, ma la manutenzione del precedente proprietario è stata scarsa e quindi potrebbero verificarsi dei problemi in altre aree delle gomme, come ad esempio le spalle. Non conoscendo le reali condizioni del prodotto, l’acquisto è senza dubbio rischioso e perciò sconsigliato. 

Conviene acquistare gomme usate?

Diverso è il discorso in caso di acquisto da un rivenditore, poiché i controlli sono maggiori, ma la sostanza cambia di poco: si tratta di pneumatici che hanno già un buon numero di chilometri alle spalle, con relative sollecitazioni, e dunque la loro efficienza è inevitabilmente inferiore se confrontata a quella di gomme nuove soprattutto nelle condizioni più critiche, ovvero su fondo stradale bagnato. Da questi elementi è facile comprendere come non sia conveniente acquistare gomme usate, anche alla luce del fatto che grazie ai rivenditori online è possibile trovare pneumatici nuovi ad ottimi prezzi e con tutte le garanzie necessarie. Sicuramente il loro costo è maggiore rispetto alle coperture usate – pur se inferiore a quello dei rivenditori tradizionali – ma le gomme sono nuove e al massimo dell’efficienza, per cui in grado di garantire il top in termini di sicurezza e performance. Bisogna poi prendere in considerazione i diversi modelli presenti nel mercato dell’usato, poiché ovviamente ci sono differenze.

Una gomma usata di buona qualità potrà comunque offrire garanzie migliori rispetto ad una copertura di un brand che punta su prodotti economici, proprio perché le caratteristiche costruttive sono migliori e la longevità superiore. Un pneumatico usato di un’azienda al top può assicurare prestazioni di livello per un periodo di tempo più prolungato, di conseguenza pur se di seconda mano la gomma si rivela efficiente, anche se naturalmente non allo stesso modo di quando era nuova. Inoltre, come ha rivelato un test condotto da Michelin, le gomme usate prodotte dai marchi di riferimento del settore molto spesso si rivelano più efficienti rispetto ai prodotti nuovi di brand economici; dunque se proprio non si può fare a meno di acquistare pneumatici usati, bisogna assolutamente evitare quelli prodotti dalle aziende di secondo piano, in quanto si rischia di comprare gomme non in grado di assolvere al proprio compito sia in termini di sicurezza che di prestazioni.

Il vero risparmio

L’acquisto di gomme usate garantisce un risparmio nell’immediato del tutto illusorio, poiché si tratta di coperture dalla durata inferiore che quindi dovranno essere sostituite in anticipo rispetto a un treno di pneumatici nuovi, con un ulteriore esborso che va a sommarsi a quello iniziale. Se poi le gomme in questione sono danneggiate o presentano problemi di altro tipo, possono richiedere interventi di manutenzione o addirittura la sostituzione, aggiungendo quindi altre spese non preventivate. In tal modo il rischio è arrivare a spendere addirittura di più rispetto all’acquisto di un set di pneumatici nuovi, che non comportano altri costi – salvo imprevisti, ovviamente – a fronte del maggiore esborso iniziale.

Il consiglio, quindi, è quello di ricorrere solo in casi estremi all’acquisto di gomme usate, prestando massima attenzione a dettagli quali il livello di usura, lo stato di conservazione, naturalmente la marca produttrice e la data di produzione. Quando si parla di pneumatici e di sicurezza, il risparmio ha la sua importanza ma non è uno dei primi parametri da valutare; se spendere un po’ di più all’inizio significa avere a bordo della propria auto gomme efficienti e di qualità (che sul lungo periodo consentono anche di risparmiare), allora meglio puntare sull’acquisto di pneumatici nuovi, a tutto vantaggio della sicurezza a bordo del veicolo.

Partecipa alla discussione

{{newComment.error.msg}}

Commenti

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo ed esprimere il tuo parere!