Viaggia sicuro
Proteggi il valore
del tuo acquisto.
Inclusa nel prezzo
la garanzia
da danni accidentali
su migliaia di prodotti.
Solo da noi
Garanzia
24 mesi di protezione
da danni accidentali,
riparazione
o sostituzione

in caso di
foratura o danno.
Scopri di più
Torna ad elenco articoli del blog

Pneumatici direzionali o asimmetrici?

Pubblicato in Consigli, Pneumatici da , giovedì 18 giugno 2015 6

Pneumatici simmetrici

battistrada simmetricoI pneumatici con battistrada simmetrico hanno lo stesso disegno, con la stessa scolpitura e lo stesso disegno dei tasselli su tutta la gomma.

Questo tipo di pneumatico è il più comune e diffuso, e si trova come primo equipaggiamento sulla maggior parte delle autovetture (con l’esclusione delle vetture ad alte prestazioni) perché è tipicamente silenzioso e di lunga durata. Inoltre, possono essere ruotati in molti modi diversi, il che contribuisce a prolungare la durata dei pneumatici e li rende più versatili.

Un esempio di pneumatico simmetrico è rappresentato dal Kleber Dynaxer HP3

Kleber Dynaxer HP3, eccellente comportamento e grande sicurezza su asciutto e strada bagnata.

La mescola ibrida del battistrada garantisce il perfetto equilibrio tra durata chilometrica e aderenza e con il suo profilo a raggio progressivo, questo pneumatico supera facilmente anche consistenti spessori d’acqua.

Testato e consigliato dal Touring Club Svizzero e da ADAC.

Controlla il prezzo di Dynaxer Hp3 nella tua misura

Pneumatici direzionali

I pneumatici direzionali hanno una freccia sul fianco ad indicarne il verso di rotazione. Se non ha una freccia non è direzionale, e non importa in che modo ruota.

Battistrada direzionaleLa ragione principale del design direzionale del battistrada dei pneumatici è la trazione sul bagnato, anche se ultimamente si sono molto diffusi modelli di pneumatici direzionali invernali, per migliorare la trazione sulla neve. “Trazione” in realtà non sarebbe il termine giusto, dovremmo parlare di direzionalità; i pneumatici direzionali infatti hanno un disegno del battistrada a freccia, che sembra quasi indicare la direzione di marcia, ed infatti questo design ha la funzione di migliorare la direzionalità, la capacità del veicolo di mantenere la direzione impostata, su superfici bagnate o innevate.

Se si monta un pneumatico direzionale alla rovescia, cioè in modo che ruoti nella direzione sbagliata, l’unico inconveniente è una ridotta trazione direzionale sul bagnato (o sulla neve). Un montaggio erroneo non pregiudica l’usura o il grip su asfalto asciutto, o qualsiasi altra caratteristica.

Ovviamente con pneumatici direzionali non è possibile “incrociare” i pneumatici a meno di smontarli e rimontarli sul cerchio invertiti, ma solo spostarli dall’asse anteriore a quello posteriore e viceversa.

Un esempio di pneumatico direzionale è rappresentato dal nuovo Michelin CrossClimate

CrossClimate è il primo pneumatico estivo Michelin dotato di certificazione invernale: marcatura M+S 3PMSF (3 Peak Mountain Snow Flake).

Scegliendo pneumatici Michelin Cross Climate potrete dire addio al cambio gomme estivo/invernale. Ma soprattutto disporre di pneumatici in grado di garantire la massima sicurezza tutto l’anno, dotati di prestazioni tipiche di un pneumatico estivo in estate e di un pneumatico invernale in Inverno.

Frutto di anni di ricerche, Michelin Cross Climate utilizza una mescola del battistrada innovativa che conferisce a questo pneumatico una flessibilità ai massimi livelli, con qualsiasi temperatura, garantendo sempre la massima aderenza al suolo, in ogni condizione meteo (fondo innevato, bagnato o asciutto).

Controlla il prezzo di Cross Climate nella tua misura

Pneumatici Asimmetrici

I pneumatici asimmetrici sono quelli con un disegno del battistrada su un lato diverso rispetto al lato opposto. Avranno sempre sul fianco la scritta “Outside” (in inglese per “esterno”) – o qualcosa di simile.

Battistrada asimmetricoIl motivo per cui i progettisti di pneumatici utilizzano asimmetria nel disegno del battistrada è permettere al pneumatico di essere abbastanza bravo a fare 2 cose contrastanti tra di loro. Il lato esterno del battistrada del pneumatico ha grandi blocchi, che assolvono alla funzione di migliorare la trazione a secco e di offrire maggiore rigidita ed appoggio in curva (quando il peso della vettura si sposta verso il lato esterno del pneumatico); il lato interno e piccoli blocchi con una maggiore presenza di lamelle, ottimo per migliorare la trazione sul bagnato ed in caso di neve.

I pneumatici asimmetrici possono essere ruotati a croce, in pratica non ci sono restrizioni agli schemi di rotazione. L’esperienza comune è che la rotazione ad “X”, in cui i pneumatici vengono spostati agli angoli opposti degli assi della vettura è quella che permette al battistrada di consumarsi più uniformemente.

Un esempio di pneumatico asimmetrico è rappresentato dal Goodyear Eagle F1 Asymmetric 2

Goodyear Eagle F1 Asymmetric 2 è un pneumatico estivo in grado di garantire brillanti prestazioni sia su asciutto che bagnato, classificato primo in numero test comparati. Le sue caratteristiche peculiari sono la eccellente tenuta di strada ed i ridotti spazi di frenata sia su asfalto asciutto che bagnato, il tutto senza sacrificare comfort di guida, con ridotta rumorosità ed addirittura anche una durata del battistrada superiore alla media.

Controlla il prezzo di Eagle F1 Asymmetric 2 nella tua misura

Test sulle differenze pratiche nell’utilizzo su asfalto bagnato

Test comparativi tra pneumatici direzionali ed asimmetrici sono stati eseguiti nel tempo, ma nel confrontare i risultati bisogna sempre tenere presente che essendo molte le altre variabili che influiscono sui risultati (come la tipologia della mescola, la numerosità delle lamelle, la struttura della carcassa) non è facile confrontare le due tipologie.

Comunque la differenza “media” di trazione sul bagnato tra pneumatici direzionali ed asimmetrici si aggira attorno al 5%.

I risultati sono coerenti con altri dati, come la percentuale di acqua che viene espulsa dal pneumatico attraverso i canali centrali longitudinali. L’efficienza di un pneumatico di espellere l’acqua stagnate che viene intrappolata tra asfalto e battistrada è fondamentale per garantire sicurezza su superfici bagnate.

Per quanto i canali trasversali dei disegni direzionali siano accattivanti, la principale forza che contribuisce ad espellere l’acqua è la forza centrifuga che spinge l’acqua lungo la circonferenza del pneumatico attraverso i canali centrali. Canali che sono per questo presenti nella quasi totalità dei pneumatici in commercio, siano essi simmetrici, asimmetrici o direzionali.

E possibile incrociare pneumatici direzionali?

Questa domanda è molto popolare, e ce la sentiamo ripetere spesso, è bene quindi ripetere che i pneumatici direzionali possono essere benissimo incrociati, trasferendoli nell’angolo opposto degli assi dell’auto, a patto di smontarli dal cerchio e rimontarli ruotati, quindi si, si possono incrociare, con una spesa leggermente superiore per l’operazione.

Incrociare i pneumatici, spostandoli negli angoli opposti è consigliato anche e soprattutto per i pneumatici direzionali. Speso in passato gli automobilisti che hanno scelto questa tipologia di pneumatici hanno rilevato un consumo non del tutto regolare del battistrada con la formazione di alti e bassi nella tassellatura, con conseguente aumento della rumorosità di marcia.

Meglio pneumatici direzionali o asimmetrici?

La principale e più evidente differenza tra i due tipi di pneumatici è estetica, se si vuole valutare un pneumatico per le sue prestazioni su strada, il design del battistrada, deve essere considerato assieme a tutte le altre caratteristiche, mescola, struttura, lamelle ed intarsio.

Per questo più che decidere tra direzionali o asimmetrici si dovrebbe scegliere sulla base dei risultati nei test effettuati regolarmente da riviste automobilistiche ed autorità indipendenti come il TCS o ADAC.

Partecipa alla discussione

{{newComment.error.msg}}

Commenti

by vito conti - 05/09/2016 alle 04.35

ho una vettura 4x4,ho cambiato le direzionali alle assimetriche, grande delusione in neve. se si guarda i risultati di ADAC, si vede che i migliori sulla tabella sono le direzionali. me ne sono accorto solo adesso,un po tardi, ora soffro con le assimetriche

by marco - 31/10/2016 alle 18.26

salve, ho una domanda: le gomme asimmetriche sono tutte e 4 uguali (in questo caso 2 gomme ruoteranno in senso inverso rispetto alla asimmetria) o sono diverse per consentire di tenere il lato esterno ed i criteri asimmetrici uguali in entrambi i lati? non mi sembra normale progettare una gomma con una asimmetria che poi non viene rispettata se le gomme sono tutte uguali. grazie. saluti

Risposta di Max Favilli il 04/11/2016 alle 16.52
I pneumatici asimmetrici sono prodotti con una scritta sul fianco "outside" per identificare il lato esterno, quindi anche se tutti identici, installandoli correttamente rivolgono sempre il lato esterno verso l'esterno. Se fossero direzionali ed anche asimmetrici al tempo stesso, allora si porrebbe il problema di avere pneumatici diversi per il lato destro ed il lato sinistro, ma sono pochissimi, destinati esclusivamente a vetture super sport.
by Crive - 12/11/2016 alle 03.36

Se ho i pneumatici con battistrada tipo direzionale (a freccia) ma nel bordo della gomma c'è la scritta inside e dall'altra outside, come vanno montati? Perché se li monto con il battistrada che "guardano" la stessa direzione a "V" mi trovo che quelli dell'altra fiancata, sull'esterno c'è la scritta inside. Grazie

Crive

Risposta di Max Favilli il 16/11/2016 alle 12.49
Qual'è il modello di pneumatici di cui stiamo parlando?
by aldo - 13/11/2016 alle 18.23

ho delle nokian wrd4, penso siano direzionali, invernali..........


Sono al secondo montaggio, nonostante in etichetta siano a 69 db fanno un bel bacccano.

Ho i cerchi da 18"



by Salusso giovanni - 17/01/2019 alle 22.43

Pneumatici 4 stagioni

 -- Hankook Kinergy 4S 

sono Direzionali o Simmetrici

grazie