Viaggia sicuro
Proteggi il valore
del tuo acquisto.
Inclusa nel prezzo
la garanzia
da danni accidentali
su migliaia di prodotti.
Solo da noi
Garanzia
24 mesi di protezione
da danni accidentali,
riparazione
o sostituzione

in caso di
foratura o danno.
Scopri di più
Torna ad elenco articoli del blog

Pasqua, 7 milioni di italiani in viaggio

Pubblicato in Notizie da , venerdì 3 aprile 2015 0

Durante le imminenti vacanze pasquali saranno circa 7 milioni gli italiani che si sposteranno in auto.

La stima arriva da una fonte autorevole, il dato è stato infatti calcolato dal Centro Studi Continental sulla base dei risultati del periodico sondaggio condotto da Confesercenti sui programmi degli italiani per le vacanze di Pasqua.

I dati raccolti da Confesercenti parlando di 12,6 milioni di italiani che andranno in vacanza questa Pasqua.

traffico weekend pasquaSe guardiamo agli ultimi dati Istat disponibili su viaggi e vacanze degli italiani si vede che nel 2014 il 59,8% degli spostamenti per vacanza hanno coinvolto un viaggio in auto. Si prevede che questa percentuale venga confermata anche per le imminenti vacanze pasquali 2015, ecco quindi che sarebbero circa 7 milioni (per la precisione 7.534.800) gli italiani che utilizzeranno l’auto per spostarsi durante le festività pasquali.

Il momento culmine per il traffico sarà certamente il weekend di Pasqua, durante il quale si prevede un consistente aumento del traffico, proprio in concomitanza con condizioni meteo piuttosto incerte.

Controllate lo stato dei pneumatici prima di mettervi in viaggio

Proprio per questo suggeriamo di sottoporre la propria auto ai soliti controlli di routine per verificarne l’efficienza senza trascurare i pneumatici, meglio evitare brutte sorprese o il doversi ritrovare in autostrada a sostituire un pneumatico sgonfio o mal ridotto.

I pneumatici sono fondamentali per la propria sicurezza e quella dei propri cari, ma anche per diminuire i consumi di carburante. È necessario verificare che i pneumatici siano gonfiati alla giusta pressione, un gonfiaggio insufficiente aumenta la loro resistenza al rotolamento e quindi anche i consumi di carburante del veicolo; viceversa un pneumatico non suficientemente gonfio riduce la sua impronta al suolo a scapito della sicurezza in frenata e in curva.

Da non trascurare naturalmente è lo stato di usura del battistrada, per il Codice della Strada sono sufficienti 1,6 millimetri di spessore, ma è universalmente riconosciuto che già a partire da 3 millimetri l’aderenza sul bagnato ed il drenaggio dell’acqua si riduce enormemente.

Controllate anche visivamente i fianchi del pneumatico per identificare segni di usura e possibili tagli che ne possono compromettono l’efficienza.

Partecipa alla discussione

{{newComment.error.msg}}

Commenti

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo ed esprimere il tuo parere!