Viaggia sicuro
Proteggi il valore
del tuo acquisto.
Inclusa nel prezzo
la garanzia
da danni accidentali
su migliaia di prodotti.
Solo da noi
Garanzia
24 mesi di protezione
da danni accidentali,
riparazione
o sostituzione

in caso di
foratura o danno.
Scopri di più
Pubblicato in Pneumatici, Pneumatici Auto Invernali da , sabato 11 ottobre 2014 0

Siamo sul Passo delle Stelvio. E’ qui che, recentemente, Assogomma ha svolto i test per verificare e misurare le prestazioni dei pneumatici M+S, gomme invernali, pneumatici termici.

Ma prima di vedere cosa è successo nei test, vediamo cosa sono i pneumatici termici invernali e come si distinguono dalle altre.

Cosa sono i pneumatici invernali?

Le gomme M+S (o pneumatici invernali, o pneumatici termici) non sono altro che pneumatici in cui la struttura ed il particolare battistrada sono concepiti per garantire un comportamento eccellente su superfici bagnate, nevose e scivolose. Infatti, rispetto ai normali pneumatici, la scolpitura del battistrada delle gomme termiche è caratterizzata da intagli e/o da rilievi più accentuati e spaziati gli uni dagli altri.

Il particolare disegno vuole favorire il drenaggio dell’acqua ed aumentare la capacità di trazione della gomma termica in caso di neve fresca, producendo un effetto ventosa sul terreno.

Trovate ulteriori test, informazione e prezzi gomme M+S (pneumatici termici) nella nostra sezione dedicata.

Come si distinguono le gomme invernali: cerca il simbolo!

–       Il fiocco di neve è il simbolo per la compatibilità invernale

–       M+S (Mud + Snow) è il simbolo che indica la presa migliore su neve e fango

I test al Passo dello Stelvio

Ma veniamo al dunque. Le prime prove hanno messo a confronto quattro auto identiche ed equipaggiate rispettivamente con:

1)    un treno di gomme invernali di serie

2)    un treno di pneumatici sperimentali a mescola invernale e battistrada estivo

3)    un treno gomme con mescola estiva e battistrada invernale

4)    un treno di gomme estive di serie

Obiettivo del test era verificare e dimostrare che la validità delle gomme M+S con fiocco di neve è dato dal lavoro sinergico degli elementi mescola e battistrada. A conferma sono arrivati i risultati sulla frenata delle quattro auto testate: tutte le auto con gomme diverse da quelle invernali di serie ci hanno messo dal 33% al 122% di spazio in più per arrestarsi!

Altre prove ha messo a confronto due auto a trazione anteriore equipaggiate rispettivamente con:

1)    un treno di gomme M+S con fiocco di neve (pneumatici invernali veri) nuove

2)    un treno di pneumatici estivi nuovi

Il test voleva capire, attraverso un tratto di strada misto, il comportamento delle due vetture per quanto concerne aderenza, trazione, ripartenza, spinta in salita e tenuta laterale in curva. E’ risultato evidente che le gomme invernali garantiscono maggior sicurezza, aderenza e comfort di guida.

Ma non finisce qui. La stessa prova di cui sopra è stata effettuata con due auto supersportive a trazione posteriore e due auto a trazione integrale. I risultati sono rimasti identici: le gomme auto invernali, sul fondo tipico di questa stagione, danno maggior sicurezza.

C’è un’ultima prova importante. Tre vetture di piccola cilindrata equipaggiate rispettivamente con:

1)    un treno di gomme M+S

2)    un treno di pneumatici estivi

3)    un treno composto da due gomme M+S anteriori, due gomme auto estive posteriori

Quale vettura ha avuto le migliori performances sul terreno bagnato e nevoso? Indovinato! L’auto con le gomme auto invernali! Tutte e quattro, però, si intende.

Gomme M+S: la sicurezza in soli 1200 centimetri quadrati

1200 centimetri quadrati è su per giù la superficie di contatto tra la vettura ed il suolo. Questo contatto è garantito dagli pneumatici. Irrisorio, si può pensare, se paragonato alla ben più ampia dimensione dell’auto.

Ecco perché questo dato ci impone la scelta più appropriata per garantirci la sicurezza nelle diverse condizioni di fondo ed atmosferiche. Ed è fuori di dubbio che le gomme M+S, da metà novembre a metà aprile, ci assicurano la miglior guidabilità possibile.

A prescindere dal marchio e dal modello che ognuno sceglierà, seguono alcuni consigli per il miglior utilizzo delle gomme invernali:

–       montare le gomme termiche quando la temperatura esterna raggiunge i 7°C

–       montare un treno di gomme M+S identiche

–       sostituire gli pneumatici termici quando il profilo è inferiore ai 4 millimetri per diminuita aderenza su fondo bagnato

–       misurare regolarmente la pressione degli pneumatici a freddo (da non dimenticare la ruota di scorta!)

Da non dimenticare: quando corre l’obbligo di pneumatici invernali è importante adattare la guida alle condizioni di fondo ed atmosferiche, aumentare la distanza di sicurezza e non fare manovre brusche con lo sterzo o i pedali.

Sito ufficiale di Assogomma: link.

Partecipa alla discussione

{{newComment.error.msg}}

Commenti

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo ed esprimere il tuo parere!