Viaggia sicuro
Proteggi il valore
del tuo acquisto.
Inclusa nel prezzo
la garanzia
da danni accidentali
su migliaia di prodotti.
Solo da noi
Garanzia
24 mesi di protezione
da danni accidentali,
riparazione
o sostituzione

in caso di
foratura o danno.
Scopri di più
Torna ad elenco articoli del blog

Gli spazi di frenata con pneumatici estivi, invernali o quattro stagioni

Pubblicato in Consigli da , giovedì 3 gennaio 2019 11

Gli spazi di frenata della propria auto dipendono principalmente dalla condizione dei propri pneumatici, tutti gli accorgimenti meccanici, come l’ABS o il controllo di trazione ESP, sono utili a contenere il degrado delle prestazioni dell’auto ed il conseguente allungamento degli spazi di frenata quando i pneumatici perdono aderenza, non prima.

Per cui è fondamentale essere dotati di pneumatici che perdono aderenza il più tardi possibile.

Tutte le infografiche contenute in questo articolo presentano i valori medi calcolati opportunamente sulla base dei test condotti da TireRack.com, TCSil Canadaed altri,

Abbiamo aggregato e confrontato i risultati dei diversi test per mostrare una panoramica più completa e precisa possibile.

Essendo valori medi, dedotti dai risultati dei test, non sono da considerarsi i valori precisi di frenata che la vostra auto otterrà con una determinata tipologia di pneumatico (estivo, invernale o quattro stagioni) perché ogni modello di pneumatico differisce da qualsiasi altro modello, e lo stesso modello di pneumatici installato su auto diverse produrrà risultati diversi.

Il risultato interessante di questa analisi è l’ordine di grandezza, per capire come (e di quanto) possono cambiare le prestazioni della vostra auto in funzione della tipologia di pneumatico.

Gli spazi di frenata in estate

In estate le temperature sono stabilmente sopra i 10 gradi centigradi con punte di 35, il fattore determinante da cui dipendono gli spazi di frenata della vostra auto è la mescola di cui sono fatte le vostre gomme.

Su asfalto asciutto l’unica cosa che conta è la mescola, deve essere abbastanza morbida da incollarsi all’asfalto, ma non deve essere troppo ricca di silice (come le mescole dei pneumatici invernali), altrimenti con il caldo si scioglierà letteralmente al sole, rilasciando gli oli di cui è composta e diventando l’esatto opposto di quello che serve, scivolosa.

spazi-di-frenata-estate-asfalto-asciutto

Forse qualcuno sarà sorpreso di scoprire che in caso di pioggia, in primavera o in estate, tutti i diversi tipi di pneumatici si comportano più o meno nello stesso modo, e ad eccellere sono proprio i pneumatici estivi.

Quando piove anche in estate, la temperatura dell’asfalto si abbassa, e la mescola dei pneumatici invernali incide meno sulle loro performance, quello che conta è la capacità del battistrada di espellere l’acqua stagnante, ed i pneumatici estivi sono generalmente eccezionali ad assolvere questo compito (naturalmente i “pneumatici touring” lo fanno un pò meglio dei “pneumatici performance”, ma questo è un altro discorso).

Al calare della temperatura le cose cambiano progressivamente, ed avvicinandosi alla soglia fatidica dei 7 gradi centigradi, su asfalto bagnato, i pneumatici invernali iniziano a prendere il sopravvento.

spazi-di-frenata-autunno-asfalto-bagnato

Gli spazi di frenata in inverno

Ci sono tanti validi argomenti a supporto della necessità di cambiare i pneumatici in autunno per affrontare l’inverno con una auto in grado di garantirci ampi margini di sicurezza, e nella nostra completa guida ai pneumatici invernali ne elenchiamo veramente tanti.

Ma quello che a me sembra più evidente è ancora relativo alle prestazioni dell’auto in termini di spazi di frenata.

Intendiamoci, se l’asfalto è asciutto e la temperatura ambientale non è troppo bassa, le cose non cambiano troppo da un tipo di pneumatico all’altro.

spazi-di-frenata-inverno-asfalto-asciutto

Ma se inzia a piovere le cose iniziano a cambiare, anche se non così drasticamente, ma sei metri di differenza sono sempre sei metri di differenza, e personalmente sarebbe già sufficiente questa differenza a motivarmi.

spazi-di-frenata-inverno-asfalto-bagnato

Quando poi l’asfalto diventa innevato le cose peggiorano sensibilmente, ed il vantaggio dei pneumatici invernali è evidente e decisivo.

spazi-di-frenata-inverno-asfalto-innevato

E se la mattina mentre andate a lavoro in pieno inverno c’è un pò di ghiaccio, tra i pneumatici invernali ed i pneumatici estivi c’è la stessa differenza che c’è tra andare a sbattere e rimanere incolumi.

spazi-di-frenata-inverno-asfalto-ghiacciato

Conclusioni

Spesso ci sentiamo chiedere dai nostri clienti un consiglio:

  • “posso tenere i pneumatici invernali anche d’estate?”, decisamente meglio di no, significa rischiare un tamponamento ad ogni frenata e dover buttare i pneumatici dopo qualche mese perché completamente deteriorati;
  • “posso tenere i pneumatici estivi anche in inverno?”, sconsigliato, quando l’asfalto è asciutto non cambia molto, ma se piove dovreste sempre ricordarvi che gli spazi di frenata si allungano, riporre ogni velleità sportiva nella guida e ricordarvi sempre, anche se avete fretta, che è raccomandabile guidare con molta prudenza; ed infine scegliere i mezzi pubblici al primo fiocco di neve o quando la temperatura è vicino allo zero.
  • “con i quattro stagioni sono tranquillo tutto l’anno?”, se sono quattro stagioni di nuova generazione (come questi, o questi) sembra di si, se sono modelli economici, l’unico momento in cui siete tranquilli è quando vi ferma la polizia per un controllo, perché per il codice della strada l’unica cosa che conta è la marcatura M+S sul fianco.

Partecipa alla discussione

{{newComment.error.msg}}

Commenti

by Giuseppe - 01/10/2015 alle 22.10
Mi sembra che i pneumatici  " quattro stagioni - nuova generazione" siano da  tenere in considerazione , relativamente agli spazio frenata, in tutte le stagioni. Il cross limate della michelin e' da considerare di nuova generazione ?, e comunque, secondo me, per orientare meglio il cliente dovreste pubblicizzare i marchi delle gomme usate nei test.
Grazie
Risposta di Max Favilli il 11/10/2015 alle 11.58
Si certo il Cross Climate è da considerarsi un pneumatico 4 stagioni di nuova generazione. Nell'articolo abbiamo citato i nuovi modelli ma essendo le infografiche rappresentative del trend più che del singolo risultato non volevamo associarle ad un particolare modello per correttezza.
by christian - 31/10/2015 alle 12.07
salve io con le quattro stagioni mi trovo bene anche con marche economiche, non credo che ci sia bisogno di spendere cifre esagerate per le gomme! christian modena
by Francesco - 17/11/2015 alle 02.12

Ragazzi nelle fonti che avete citato non c'è traccia di prove comparative sui pneumatici 4 stagioni di nuova generazione, è possibile sapere che dati avete utilizzato per i grafici? grazie.

Risposta di Max Favilli il 17/11/2015 alle 05.36
I quattro link nel primo paragrafo dell'articolo.
by Enrico olivieri - 06/12/2016 alle 16.40

Ho dubbi sulla qualita e veridicita del test, possibile che un pneumatico invernale freni meglio sul bagnato che sull asciutto a parita di temperatura di 5 gradi??

Risposta di Max Favilli il 08/12/2016 alle 17.07
Faccia attenzione alla didascalia, le velocità di partenza sono diverse.
by Mauro - 04/02/2017 alle 21.27

Enrico, guarda bene i vari test: ai due a cui ti riferisci variano i parametri di velocità; da 80 km/h sul bagnato, da 100 km/h sull'asciutto.

by Gabriele - 14/08/2018 alle 10.59

Buongiorno,

Sulla mia alfa 159 Sw posso montare le 225-50/17 98W ed ho visto che sia Michelin sia Nokian non fanno questo tipo di pneumatico.

Ci sarebbero le Pirelli Cinturato, potrei avere un consiglio da voi per la bontà di questo pneumatico visto che non lo inserite tra gli affidabili 4 stagioni, grazie...

Risposta di Barbara Ficcadenti il 19/09/2018 alle 19.04
Ciao Gabriele, cliccando sul seguente link può visualizzare tutte le gomme 4 stagioni da noi consigliate nella misura indicata: https://www.gomme-auto.it/pneumatici/quattro-stagioni/225/50/17 Troverà anche i commenti e le recensioni rilasciate dai nostri clienti. Le invio anche un buono sconto da utilizzare sul nostro portale.
by Pietro - 09/03/2019 alle 17.14

Ho letto varie prove positive anche dei Bridgestone weather control A005, come mai in questa "classifica" non vengono menzionati?