Torna ad elenco articoli del blog

Bulloni antifurto: come funzionano e dove trovarli

Pubblicato in Consigli, Pneumatici da , martedì 17 novembre 2020 0

I bulloni antifurto sono un’ottima soluzione per proteggere le proprie ruote dai tentativi di furto: vediamo nel dettaglio come funzionano e dove trovarli.

bulloni antifurto

Grazie ai bulloni antifurto è possibile offrire maggiore protezione alle proprie ruote, in quanto si tratta di strumenti pensati per ostacolare i tentativi di furto da parte dei ladri, che mostrano sempre un discreto interesse nei confronti dei cerchi e dei pneumatici delle automobili, soprattutto in tempi di crisi come quello che stiamo attraversando. Per poter essere svitati, richiedono chiavi specifiche rendendo quindi molto più complicato l’intervento dei malintenzionati. Realizzati in via sperimentale circa due decenni fa, ora vengono adottati di serie da varie case automobilistiche per meglio proteggere le ruote delle loro automobili, ma possono essere anche acquistati aftermarket da coloro che desiderano uno strumento che funga da efficace deterrente contro i furti di cerchi e gomme.

In che modo funzionano i bulloni antifurto

Il funzionamento dei bulloni antifurto è semplice da comprendere: questi dispositivi sono infatti dotati di un’apposita “forma” che può essere svitata da un’unica chiave, fornita al cliente quando li acquista. Ciò significa che le chiavi generiche sono inefficaci e non possono svitare questa tipologia di bulloni. Naturalmente l’automobilista dovrà fare attenzione e conservare con cura la propria chiave, perché altrimenti nemmeno lui potrà svitarli. Ogni set di bulloni antifurto dispone di una specifica chiave, proprio come avviene per le serrature delle porte; dopo che il bullone verrà serrato nella sua posizione, soltanto attraverso l’uso della chiave apposita sarà possibile smontarlo e rimuoverlo, rendendo così praticamente impossibili i tentativi di furto, perché per riuscire nell’intento i ladri dovrebbero essere muniti della chiave specifica. La peculiarità che distingue i bulloni antifurto è la testa fuori misura, non compatibile con le chiavi tradizionali in commercio.

Dove trovare i bulloni antifurto

Come detto in precedenza, ci sono case automobilistiche che decidono di dotare le loro vetture di bulloni antifurto quando vengono commercializzate, ma naturalmente è possibile anche acquistarli aftermarket, cioè in un secondo momento. Il loro costo in genere oscilla fra i 20 ed i 60 euro. Tuttavia ci sono anche altre soluzioni: i migliori rivenditori online di pneumatici e cerchi come gomme-auto.it danno la possibilità ai proprio clienti di acquistare a prezzi vantaggiosi i bulloni antifurto con un occhio di riguardo per coloro che acquistano ruote complete, vale a dire le gomme installate già sui cerchi. Un’opzione sicuramente conveniente che consente di risparmiare sulla spesa complessiva e ottimizzare il costo dei bulloni antifurto, i quali possono appunto scegliere in fase di acquisto se aggiungere anche questo dispositivo, che sarà inserito nella spedizione che prevede l’invio delle ruote complete. Si potrà così avere una protezione superiore per i pneumatici e i cerchi appena comprati.

Come vanno montati i bulloni antifurto?

È lecito a questo punto domandarsi in che modo si montano i bulloni antifurto, e la risposta è semplice: come qualsiasi altra tipologia di bullone. Una volta rimossi quelli tradizionali, vanno inseriti e poi stretti con la loro chiave specifica e il gioco è fatto. Naturalmente, come già specificato prima, anche per rimuoverli servirà l’apposita chiave fornita in dotazione al momento dell’acquisto, che dovrà dunque essere conservata con cura particolare. Oltre a risultare molto più difficili da smontare – poiché è necessaria appunto una chiave precisa, che solo l’automobilista possiede – sono facilmente riconoscibili e fungono perciò pure da deterrente visivo, soprattutto contro i topi d’auto, che utilizzano mezzi semplici (come le chiavi standard) per il furto delle ruote. Con i bulloni antifurto si potrà stare tranquilli anche quando si è costretti a lasciare la vettura in zone scarsamente illuminate, poiché le ruote saranno protette adeguatamente da questi dispositivi. Infine, al momento del cambio gomme presso l’officina, bisogna ricordarsi di lasciare al gommista la chiave specifica, per poter smontare le ruote senza danneggiarle.

Partecipa alla discussione

{{newComment.error.msg}}

Commenti

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo ed esprimere il tuo parere!