Viaggia sicuro
Proteggi il valore
del tuo acquisto.
Inclusa nel prezzo
la garanzia
da danni accidentali
su migliaia di prodotti.
Solo da noi
Garanzia
24 mesi di protezione
da danni accidentali,
riparazione
o sostituzione

in caso di
foratura o danno.
Scopri di più
Torna ad elenco articoli del blog

Quando i pneumatici sono da sostituire

Pubblicato in Consigli, Pneumatici da , giovedì 28 settembre 2017 4

Per i vostri pneumatici è giunto il momento di finire al cimitero o possono durare ancora un pò? Ecco alcuni semplici consigli per capire se c’è ancora da fidarsi dei vostri pneumatici oppure no. Gli esperti di Michelin, Pirelli e la associazione dei produttori di pneumatici ci diranno come capire quando è necessario sostituire i pneumatici.

Pneumatici in discarica se…

Vedete il metallo
Se vedete metallo – anche solo un barlume – non ci sono dubbi, è venuto il momento di cercare dei nuovi pneumatici ed andare dal gommista più vicino per farli sostituire. Un bagliore di acciaio significa che hai aspettato così tanto che il momento giusto per sostituirli è passato da tempo.

La moneta da 2 euro
test profondità battistrada pneumaticiL’usura dei pneumatici diventa pericolosa quando la profondità residua del battistrada è inferiore a 1.6 mm. Esaminate il livello di usura utilizzando il test della moneta da 2 euro in ciascuna scanalatura del pneumatico su tutti e quattro i pneumatici. Se si riesce a vedere il bordo della corona bianca della moneta quando la moneta è inserita nella scanalatura del pneumatico, i pneumatici sono giunti alla fine della loro vita utile e devono essere sostituiti.

La tua auto “tira” da un lato
Un allineamento errato della meccanica delle vostre ruote (braccetti dello sterzo ad esempio) può accelerare l’usura del battistrada e compromettere la maneggevolezza della vostra auto. Pneumatici sottoposti a corretta manutenzione di solito invecchiano con la stessa velocità, ad ogni modo la Michelin consiglia di cambiare tutte e quattro le gomme della vostra auto, allo stesso tempo, indipendentemente che la vostra auto sia a trazione anteriore, posteriore o trazione integrale. Se si può sostituire solo due gomme, mettere i due pneumatici nuovi sul retro. Questo può aiutare a in caso di aquaplaning o sovrasterzo in caso di emergenza.

I pneumatici hanno sei anni di età
È difficile prevedere il momento di sostituire i pneumatici in base alla loro età anagrafica. Tuttavia, più vecchio è un pneumatico, più probabile è che la gomma si sia indurita (in gergo vulcanizzata). Mentre la maggior parte dei pneumatici vanno sostituiti prima di raggiungere i sei anni di vita si raccomanda di sostituire tutti i pneumatici in servizio (comprese le ruote di scorta) da sei anni o più.

È inverno e si dispone di pneumatici estivi
Se vivete in un territorio in cui l’inverno è rigido (temperature inferiori a 7 gradi centigradi), i pneumatici invernali migliorano notevolmente la trazione su superfici bagnate e ghiacciate. Noterete subito la differenza durante la guida su strade scivolose. Quando il tempo si trasforma di nuovo e torna il caldo, passate nuovamente a gomme estive, che danno una guida più fluida su pavimentazione asciutta. Non è solo una necessità per rispettare la legge, è una pratica che renderà più sicuri i vostri viaggi.

Vedete segni di usura irregolare
I pneumatici possono avere usura irregolare se ci sono urti con marciapiedi, fondi stradali con ciottoli e sassi, buche profonde prese a forte velocità. Verificate mensile con una semplice ispezione visiva per assicurarvi che non ci siano danni, chiodi o altri oggetti appuntiti nel pneumatico.

Campagna di sensibilizzazione Pirelli

Pirelli e l’associazione dei produttori di pneumatici ha promosso una campagna di sensibilizzazione per capire se i vostri pneumatici sono in buone condizioni, le parole d’ordine della campagna sono: pressione, allineamento, rotazione e battistrada – i quattro elementi chiave della cura dei pneumatici.

Pressione
I pneumatici correttamente gonfiati consentono un risparmio di carburante del veicolo del 3,3 per cento.

Acquista un manometro della pressione dei pneumatici. Sono economici e facili da trovare in qualsiasi negozio di forniture per auto. Controllare la pressione dell’aria al mattino, prima di uscire di casa e mentre i pneumatici sono freddi. Una volta che si guida, le gomme si gonfiano a causa del calore prodotto dall’attrito con il suolo. Il manometro vi darà una lettura inaffidabile se controlli una volta che sono calde. Pneumatici sgonfi sono la principale causa di usura dei pneumatici. “I pneumatici sono progettati per funzionare correttamente se gonfiato con l’aria alla giusta pressione,” aggiungono gli esperti Michelin. “Controllare la pressione dei pneumatici ogni mese e prima di ogni lungo viaggio.”

Allineamento
Il disallineamento delle ruote nella parte anteriore o posteriore può causare un consumo irregolare e rapido del battistrada. Fate eseguire un check-up semestrale per l’allineamento, o più spesso se l’auto prende una buca particolarmente profonda o urta violentemente contro un marciapiede.

Rotazione
Se i pneumatici del vostro veicolo non sono del tipo direzionale, potere ruotarli regolarmente, vi aiuterà a raggiungere un’usura uniforme. Ruotate i pneumatici ad ogni cambio olio (ogni 10.000 – 15,000 km).

Battistrada
Un’usura avanzata o insolito può ridurre la capacità del battistrada di fare presa sulla strada in condizioni avverse. Ricordate che la vostra trazione su strade bagnate, e anche su quelle asciutta, dipende interamente dall’integrità del battistrada dei vostri pneumatici.

Partecipa alla discussione

{{newComment.error.msg}}

Commenti

by fabrizio Noccioli - 27/01/2017 alle 15.18

Dopo quanti chilometri è consigliabile cambiare le gomme???


Risposta di Max Favilli il 27/01/2017 alle 17.13
Il limite di legge sono 1.6 mm, e sono indicati da un tassello nelle scanalature del pneumatico, molti produttori oggi giorno offrono due tasselli a due profondità diverse, 1.6 per indicare il limite di legge, ed un secondo (solitamente a 3/4mm) per indicare un livello di usura che compromette gli spazi di frenata sul bagnato. Noi raccomandiamo di sostituire i pneumatici quando il battistrada residuo è di 3mm. Oppure dopo 3 anni di utilizzo, indipendentemente dal livello di usura raggiunto.
by Skaglio 81 - 25/11/2017 alle 13.31

Buongiorno,

quali sono i danni che dovrebbero farci sostituire il pneumatico? In pratica, ho un taglio sul battistrada che solleva da una parte il "tacchetto". Non so se rendo l'idea. Sollevandolo sotto non compare nient'altro che altra gomma. Secondo voi cosa dovrei fare oltre che recarmi da un gommista e far valutare il  problema? Grazie.

Risposta di Max Favilli il 26/11/2017 alle 12.29
Un gommista è in grado di fare una valutazione del danno e consigliarti al meglio, puoi scegliere uno dei nostri gommisti qui: https://www.gomme-auto.it/gommisti
by Giuseppe - 01/07/2019 alle 13.30

Nel pneumatico tra il cerchio e il battistrada si sentono a tatto delle bordature circolari su tutto il perimetro del pneumatico e il gommista ha detto che si devono cambiare urgentemente. Ma io non sono convinto visto che il pneumatico ha un anno di vita. Vorrei il vostro parere grazie